© 2010 Arredo Spluga - P.IVA IT03151640129  -  Mail: info@arredospluga.com

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon

OASE FILTRI CONTINUI

Le esigenze di chi possiede un laghetto sono molto varie. E le possibilità di progettazione acquatiche sono praticamente infinite. Per questo un sistema filtrante deve soddisfare diversi requisiti. Per scegliere il filtro giusto rispondere a queste domande:

  • Lo specchio d’acqua è piccolo o grande?

  • Ci sono anche pesci oppure no?

  • Vi piace usare le mani per curare il laghetto?

  • Vi piacciono le innovazioni tecniche all'avanguardia che vi permettono di controllare il sistema filtrante tramite smartphone e tablet?

 

La scelta di utilizzare filtri subacquei, a pressione, continui o modulari dipende da fattori quali la tipologia di specchio d’acqua, il volume del laghetto e la presenza dei pesci. Vi consigliamo di decidere in anticipo se il filtro dovrà alimentare anche un ruscello o un gioco d’acqua. Un requisito fondamentale per la scelta del sistema filtrante più adatto è determinare con precisione la quantità d’acqua nel laghetto.

Un sistema filtrante, in linea di massima è costituito da:

  • una pompa per l’alimentazione del filtro

  • un filtro per laghetti che provvede alla depurazione biologico-meccanica

  • uno sterilizzatore a raggi UVC per combattere i germi e le alghe in sospensione

FILTRI CONTINUI

I filtri continui vengono solitamente installati in laghetti di grandi dimensioni o in laghetti con carpe Koi. La loro posizione ideale è fuori dall'acqua, sul bordo del laghetto, oppure a monte di eventuali ruscelli. In questo modo l’acqua può defluire nuovamente verso il laghetto senza l’ausilio di pressione. Sono perfetti per laghetti di grandi dimensioni fino a 140 m3, laghetti con pesci, prestazioni di ricircolo elevate.

Una cosa è certa: un buon sistema filtrante è una dotazione imprescindibile per avere un laghetto sano e trasparente. Il vantaggio principale dei filtri continui è la  loro installazione fuori dall'acqua che rende  le operazioni di pulizia e manutenzione molto più semplici grazie alla maggior accessibilità dell’impianto. Un filtro continuo viene alimentato da una pompa sommersa e, all'interno di un circuito di depurazione, rappresenta il punto più alto da cui l’acqua viene nuovamente immessa nel laghetto.

Per la depurazione vengono utilizzati speciali spugne filtranti o substrati biologici che agiscono in modo biologico e non meccanico. Infatti, al loro interno si formano utili microorganismi che decompongono le sostanze nutritive in eccesso grazie all'alto contenuto di ossigeno presente nel filtro continuo. OASE ha ideato filtri continui particolarmente potenti dotati anche di sistemi di pre-separazione, come nel caso del BioTec ScreenMatic². Questo intelligente sistema filtrante è disponibile in quattro varianti di potenza tutte con un’efficacia pulente all'avanguardia.

BioSmart

Combina schiuma filtrante e sterilizzatore a raggi UVC integrato per performance filtranti superiori. È provvisto di scarico sul fondo che ne semplifica la pulizia, è il modello di fascia bassa ideale.

BioTec ScreenMatic

Questo innovativo filtro super performante è disponibile in quattro varianti di potenza per adattarsi a laghetti fino a 140m³. Il controllo di funzionamento intelligente e la pulizia automatica regolabile garantiscono un’azione depurativa efficiente e lunghi tempi di permanenza.

FiltoMatic CWS

Questo filtro autopulente può essere integrato, secondo necessità, con una pompa per fanghi o uno sterilizzatore a raggi UVC.

BioTec Premium 80.000 EGC

Blocco filtrante compatto e potente molto comodo da utilizzare grazie all'unione di due tecnologie: filtro a tamburo e filtro BioTec. Il controller impermeabile rileva il grado di sporcizia nel pre-separatore regolando automaticamente la funzione autopulente.